domenica 8 febbraio 2009

Plauso e applauso: Pier Francesco Favino




L'ho incontrato ad un semaforo in Prati, io guidavo il mio spider rosso, lui una vespa argentata. Non mi sono trattenuta, ho abbassato il finestrino (con la manovella) e gli ho detto: Tu sei Favino, vero? E lui "Si, nessuno ricorda mai il mio nome".


Impossibile! E' anche modesto.


Non so se mi piace di più quando sorride imbarazzato o quando è serio. Insomma, per me è il più grande attore italiano di questo periodo. L'ho visto recitare in Bartali e mi ha conquistata per sempre. Mi ha dato delle emozioni incredibili e ho pianto per mezza giornata. E' fantastico e pagherei per poterlo intervistare. Magari mi organizzo. Vantaggi di noi giornaliste :)


1 commento:

FAN N1 ha detto...

Favino è un grande!!!!!!!!
Anche in romanzo criminale è straordinario nei panni del libanese!!!
ciao Jojo
Felix